Nessuna religione può... - Monica Catalano
743
post-template-default,single,single-post,postid-743,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Nessuna religione può…

Nessuna religione può…


E’ ormai certo che il nostro fondamento di esseri umani è a prescindere da qualunque credo religioso, politico, economico, in una parola da qualsiasi ideologia. Ogni giorno abbiamo la conferma che l’umanità è a prescindere da tutto questo e lo vediamo anche nelle nostre vite private: la nostra capacità di dialogare in profondità col diverso da noi va ben oltre ogni sovrastruttura sociale. E’ in quell’oltre che abbiamo l’obbligo di puntare per fare migliore l’area di mondo in cui viviamo: abbiamo la capacità di ascoltare noi stessi e l’altro nei rapporti privati, fino ad organizzarci in termini politico economici di convivenza umana allorché ci pensiamo come collettività. Lo sappiamo bene: in origine siamo pensiero per immagine, pelle e sensazione, certezza irrazionale che esiste un altro…Ma esiste un dopo, simultaneo alla nostra nascita, che è un tempo esterno col quale ci scontriamo e che influenza questo nostro pensiero naturalmente bello e, dunque, obbligatoriamente chiusi nel nostro narcisismo ci volgiamo in silenzio alla ricerca profonda di una realtà altra. Se siamo abbastanza fortunati da non venir delusi, sappiamo che questo “altro” che irrazionalmente cerchiamo è un altro essere umano, che ci scalda in termini non materiali e ci nutre di quel latte sano fatto di rapporto interumano valido, di quell’ affettività bella che è la stessa sostanza di cui siamo fatti noi.
L’immagine del 2015 diceva le parole in maniera netta, oggi si rinnova nella sua sicurezza grazie ad una committenza che la fa riemergere e mi provoca per un pensiero più ricco di sfumature. La ricerca sulla nascita umana resta entusiasmante: avere la possibilità di seguire e sempre approfondire il pensiero nuovo mi fa libera.

Grazie a DL per il caffè con la Rossa e al suo affetto privato per il regalo richiesto.

Monica
Monica Catalano
lio.moni@gmail.com
No Comments

Post A Comment